«

»

Anche a Pescara la mobilitazione nazionale “Priorità alla scuola”. Massimo sostegno di Rifondazione e Giovani Comuniste/i.

Giovedì 25 giugno in circa 50 città italiane, tra cui Pescara con appuntamento alle ore 18,30 in Piazza Sacro Cuore, si svolgeranno manifestazioni con la parola d’ordine “Priorità alla Scuola”, che raccoglie coordinamenti di insegnanti, genitori, studenti, organizzazioni sindacali e associazioni.

La piattaforma che è alla base della mobilitazione, con la richiesta di risorse equivalenti a un punto di PIL in più da destinare alla Scuola, per l’assunzione del personale necessario, la riduzione degli alunni per classe, misure concrete per l’edilizia scolastica, coincide con i punti che già durante la fase più acuta della pandemia abbiamo posto come Rifondazione Comunista tra gli obiettivi prioritari per affrontare in avanti la drammatica situazione in cui ci troviamo.

Questa mobilitazione dal basso merita il massimo sostegno in un paese in cui domina la propaganda confindustriale.

Ricordiamo che la media UE di spesa per studente è molto più elevata di quella italiana e che le cifre stanziate per la scuola pubblica nel decreto Rilancio sono decisamente insufficienti.

Rifondazione Comunista e le/i Giovani Comuniste/i si battono per misure urgenti, che restituiscano sicurezza alle scuole, per il rilancio costituzionale di un sistema che può ridisegnare il nostro futuro, e proponiamo:

  • Un punto di PIL in più di risorse per Scuola e Università, riportandole vicino alla media europea.
  • Almeno 3 mq di spazio riservato a ogni alunno e un numero che non superi i 15 per classe.
  • Assunzione del personale docente e ATA necessari per l’aumento delle classi.
  • Reperimento di tutti gli spazi disponibili per garantire il distanziamento, a partire dagli edifici abbandonati per il dimensionamento della rete scolastica.
  • Immediato finanziamento e programmazione di un piano straordinario per l’edilizia scolastica. Messa finalmente a norma degli edifici e creazione di spazi adeguati per tutte le attività delle scuole, dalle palestre alle mense, dalle biblioteche ai laboratori.

Altro che banda larga, per ripartire con scuole in sicurezza c’è bisogno di aule larghe.

Per questo Rifondazione Comunista e Giovani Comuniste/i, dopo il presidio di sabato 13 giugno sotto l’Ufficio Scolastico provinciale di Pescara, sarà presente giovedì 25 in piazza Sacro Cuore a Pescara, al fianco di insegnanti, personale Ata, studenti e genitori per ribadire: priorità alla scuola!

Maurizio Acerbo, segretario nazionale PRC-SE

Marco Fars, segretario regionale PRC-SE Abruzzo

Corrado Di Sante, segretario provinciale PRC-SE Pescara

Francesco Belfiglio, Coordinatore provinciale Giovani Comuniste/i Pescara

 

Qui l’evento facebook della manifestazione di Pescara https://www.facebook.com/events/3507273692650980

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>