«

»

STOP MEGALO’ 2: MEGLIO TARDI CHE MAI

Quando Rifondazione e WWF lanciarono l’allarme per l’arrivo in comitato VIA degli interventi che ribattezzai Megalo’ 2 e 3 sembrava che fosse impossibile fermarli.

Ora entrambi gli interventi hanno subito uno stop. Non possiamo che gioirne per motivi sia legati alla sicurezza e all’ambiente sia per valutazioni relative all’impatto socioeconomico di queste devastanti operazioni speculative.

Il tardivo risveglio di Genio Civile e Autorità di bacino va salutato positivamente ma sappiamo bene che dietro questi interventi ci sono interessi enormi e potenti sponsorizzazioni politiche.
I recenti eventi alluvionali hanno mostrato in maniera inequivocabile che le nostre osservazioni e le nostre denunce erano più che fondate e che il territorio non può essere lasciato in mano ad apprendisti stregoni che trasformano in oro aree che dovevano essere vincolate.
Invece di cercare di sbloccare Megalo2 e Megalo’3 politica e istituzioni devono darsi l’obiettivo della DELOCALIZZAZIONE MEGALO’ 1. Restituiamo al fiume i suoi spazi!

Gli investimenti vanno indirizzati verso il recupero delle aree degradate e dei nostri centri cittadini.
Maurizio Acerbo, consigliere comunale e regionale PRC
Riccardo Di Gregorio, consigliere comunale PRC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>